Claudio Pelagallo

Ripascimento spiaggia Scacciapensieri a Nettuno. Pelagallo (Sel Lazio) : “Un intervento che arriva con enorme ritardo a stagione estiva iniziata”

Partiranno, finalmente, domani, martedì 19 giugno, i lavori di ripascimento della spiaggia di Scacciapensieri a Nettuno, gravemente erosa dalle mareggiate.  “Il tratto di mare che va dal Santuario di Santa Maria Goretti fino al grattacielo si trova in uno stato di degrado totale: una distesa di sassi aguzzi, rifiuti e residui di manufatti cementizi”- Dichiara Claudio Pelagallo responsabile per il Litorale di SEL Lazio- “Si tratta di un intervento necessario che arriva, però,con enorme ritardo a stagione estiva iniziata, con enorme danno al turismo. La sabbia sarà prelevata a largo di Anzio e poi sparata con un tubo sulla spiaggia, i lavori si protrarranno per diversi giorni e la zona sarà interdetta alla balneazione”. “Il prolungamento dei moli dei porti di Anzio e Nettuno – spiega l’esponente ecologista di SEL – hanno provocato il deposito abnorme della sabbia nel tratto di costa tra Anzio e Nettuno e la conseguente erosione del litorale di Cretarossa- Scacciapensieri. Sono anni che che invio telegrammi alla Regione perchè intervenga a bloccare l’erosione, e non autorizzi opere a mare altamennte invasive: porti, moli, che creano evidenti squilibri delle correnti marine, ma l’unica cosa fatta, per arginare l’erosione, è stata quella di iniziare i lavori per la realizzione di una diga, opera poi definanziata dalla Polverini, e quindi lasciata a metà”. “Le sempre più violente mareggiate, degli ultimi anni, – conclude Pelagallo- hanno eroso decine di chilometri di spiaggia su tutto il litorale romano, danneggiando molte strutture e mettendo a rischio le abitazioni private e tutta un’economia, quella dei comuni rivieraschi, basata sul turismo balneare”.

Claudio Pelagallo- Segreria regionale Sel Lazio

Lascia un commento